HOME Donna & Mamma Glossario Shopping

Home > Glossario > OVU-OVU

 

Glossario OVU-OVU

[OCC-OST] [OVU-OVU]


Ovulazione(ovulation):


E' il meccanismo attraverso il quale, mensilmente, viene liberato dall'ovaio una cellula uovo, sotto l'azione degli ormoni ipofisari. Solitamente si verifica intorno al 14° giorno del ciclo (14 giorni prima della mestruazione); se il ciclo è regolare. L'attività ipotalamica e quella ipofisaria iniziano in
modo definito in epoca puberale.
In questo momento compaiono i fenomeni morfofunzionali che caratterizzano il ciclo ovarico.

Tali fenomeni sono rappresentati dalla maturazione dei follicoli, dall'ovulazione, dalla formazione del e dalla regressione del corpo luteo.
Una delle caratteristiche più evidenti dell'attività ovarica è la ciclicità.
La prima fase di maturazione follicolare avviene sotto lo stimolo degli ormoni ipofisari FSH e LH, controllati a loro volta dai releasing factor ipotalamici (LH-RH, FSH-RH).
L'FSH provoca: la proliferazione delle cellule della granulosa che si dispongono in più strati, la trasformazione delle cellule stromali circostanti che si trasformano in cellule tecali con nucleo rotondeggiante e ricco di lipidi e citoplasma ricco di lipidi e fosfati alcalini.
L'FSH ha inoltre un'azione trofica sui follicoli.

La modesta quantità di LH, prodotta in questa fase, determina in sinergismo con l'azione dell'FSH, la produzione e la liberazione di estrogeni da parte delle cellule della teca interna. Il processo maturativo completo tuttavia coinvolge un solo follicolo, quello che successivamente va incontro a deiscenza.
Gli estrogeni, prodotti dalla teca interna in quantità crescente, per l'azione dell'LH e dell'FSH, continuano a regolare la maturazione ed il trofismo del follicolo.
Le cellule più periferiche della granulosa danno origine alla membrana di Slavianski che delimita le cellule della granulosa da quelle della teca.

Tra le cellule della granulosa, dove si sono formate aree vuote per la secrezione del liquido follicolare, si forma la cavità antrale. Il liquido spinge sia l'ovocita che le cellule della granulosa verso la periferia; si viene così a formare il cumulo ooforo.
Il follicolo è ormai maturo e viene chiamato follicolo di Graaf, e l'ovocita raggiunge le dimensioni definitive di 100-150 micron.
La zona pellucida ben sviluppata, è circondata da una corona radiata di cellule della granulosa.

Nella teca si distinguono 2 strati: interno ed esterno.
La fase dell'ovulazione è correlata alla liberazione ipotalamica, a metà ciclo, di una rilevante quantità di LH-RH e conseguentemente a livello ipofisario di LH. Il picco di LH fa si che il follicolo aumenti rapidamente di volume, sporga sulla
superficie dell'ovaio e vada incontro a deiscenza o scoppio con conseguente ovulazione.
Sembra determinante a tal fine l'azione di enzimi proteolitici sulla parete follicolare rivolta verso la superficie ovarica; si formerebbe una zona di minore resistenza nella quale compare lo stigma cioè il foro da cui fuoriesce con il liquido follicolare l'ovocita ancora circondato dalle cellule della corona radiata


[OCC-OST] [OVU-OVU]

[a]-[b]-[c]-[d]-[e]-[f]-[g]-[h]-[i]-[j]-[k]-[l]-[m]-[n]-[o]-[p]-[q]-[r]-[s]-[t]-[u]-[v]-[z]

©MotherLife.com